venerdì 8 agosto 2008

Piogge più torrenziali con il surriscaldamento della terra, ecco le prove

I modelli elaborati dai climatologi di tutto il mondo lo avevano già previsto, ma ora, grazie alle immagini satellitari, ci sono le prove: il riscaldamento globale provoca un'intensificazione delle precipitazioni più violente. Lo rivela uno studio, condotto da ricercatori statunitensi e britannici, pubblicato dalla rivista Science. Per capire come le precipitazioni rispondono al surriscaldamento del clima, i ricercatori dell'Università di Miami insieme a quelli dell'università inglese di Reading hanno usato i cambiamenti climatici indotti naturalmente da El Nino come un grande 'laboratorio naturale'. Basandosi sulle immagini satellitari relative agli ultimi vent'anni, hanno scoperto un forte legame tra la temperatura e le forti piogge tropicali: i rovesci più violenti, infatti, si scatenano maggiormente durante i periodi caldi, mentre diminuiscono con il freddo. Il motivo è molto semplice: "un'atmosfera più calda - spiega uno degli autori dello studio, Brian Soden dell'università di Miami - contiene una maggior concentrazione di umidità, che innalza l'intensità delle piogge più violente". I ricercatori hanno inoltre messo in luce una falla dei modelli matematici usati attualmente dai climatologi: hanno infatti rilevato che l'aumento dell'intensità dei rovesci da loro previsto è decisamente inferiore rispetto a quanto osservato.

FONTE: ansa.it

Nessun commento: