martedì 2 dicembre 2008

Arriva la pillola contro il jet lag

Sarà disponibile sul mercato tra qualche anno

Lavori in corso per una pillola che contrasta il jet lag, ripristinando i ritmi naturali del sonno per i Marco Polo in viaggio da un angolo all’altro del pianeta. Si tratta del tasimelteone, una sostanza che regola i livelli dell’ormone melatonina favorendo così l’approdo tra le braccia di Morfeo. I primi trial, condotti dal Brigham and Women’s Hospital di Boston su 450 persone tenute sveglie 5 ore più a lungo del consueto, hanno mostrato che la pasticca è in grado di favorire il sonno, riducendo i tempi in cui si cade addormentati, e consentendo, al contrario, di rimanere svegli più a lungo quando c’è da star desti. Il farmaco, che dovrebbe atterrare sul mercato nei prossimi anni, dovrebbe prendere il posto di sostanze come le benzodiazepine, sedativi usati oggi contro il disturbo. Commentando i risultati dei primi test apparsi sulla rivista Lancet, Daniel Cardinali, dell’università di Buenos Aires, ha sottolineato che la pillola contro il jet lag potrebbe aiutare milioni di persone, «come lavoratori costretti a viaggiare spesso, equipaggi di compagnie aeree, squadre di calcio, turisti e molti altri», fa notare lo studioso. Nel campione sottoposto allo studio, i ricercatori hanno osservato che le persone che assumevano tasimelteone sono riuscite a dormire dai 20 minuti alle 2 ore in più rispetto a coloro che avevano assunto placebo. Ora gli studiosi statunitensi al lavoro su questo farmaco, sottolineano la necessità di testare ulteriormente la pasticca per assicurarsi che essa è in grado di migliorare le performance quando si è svegli liberandosi dall’effetto di sedazione prodotto durante la notte.


FONTE: lastampa.it

Nessun commento: