giovedì 26 novembre 2009

Dolori? Basta un tè alla menta. Agisce come un farmaco


Una tisana antidolorifica che agisce naturalmente come un farmaco

Quando si è colpiti dai dolori si farebbe di tutto per farseli passare e, in genere, ci si rivolge agli antidolorifici. Spesso però a questi si accompagnano anche possibili effetti indesiderati, primo tra tutti un'azione negativa sullo stomaco.
E se ci fosse qualcosa di naturale che, al pari di un farmaco, ci aiuta a combattere il dolore?
A quanto pare, c'è.
Si chiama scientificamente Hyptis crenata. È una pianta conosciuta anche con il nome di Menta Brasiliana e, secondo un recente studio, potrebbe essere una valida e naturale alternativa.
Già utilizzata da secoli in Brasile per combattere diversi disturbi, tra cui mal di testa e dolori allo stomaco di febbre e influenza, oggi è stata riscoperta dai ricercatori della Newcastle University (Uk).
Lo studio è stato condotto sui topi è ha dimostrato come la somministrazione di questa pianta sia stata efficace nel ridurre il dolore come un tradizionale farmaco antidolorifico. Le prove sono state eseguite somministrando la menta brasiliana e confrontandone l'effetto rispetto a una forma sintetica di aspirina, l'indometacina, un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS).
I risultati sono stati più che positivi e ora i ricercatori prevedono di avviare studi clinici per scoprire quanto sia efficace la menta come sollievo dal dolore per le persone.
La dr.ssa Graciela Rocha, che ha coordinato lo studio, ricorda che «si stima che oltre 50.000 piante vengono utilizzate in tutto il mondo per scopi medicinali. Oltre l'uso tradizionale, più della metà di tutti i farmaci sono basati su una molecola che si trova in natura in una pianta».
A commento dello studio, la dr.ssa Rocha a poi aggiunto: «Quello che abbiamo fatto è stato quello di prendere una pianta che è ampiamente utilizzata per il trattamento del dolore in modo sicuro e scientificamente provato e che funziona al pari di alcuni farmaci sintetici. Ora il passo successivo è quello di scoprire come e perché questa pianta operi».
(lm&sdp)
Source: I risultati dello studio sono stati presentati al "2nd International Symposium on Medicinal and Nutraceutical Plants" in corso fino al 27 novembre 2009 a New Delhi in India.

FONTE: lastampa.it

Nessun commento: