mercoledì 4 novembre 2009

Neurologi californiani 'leggono' la mente Una macchina fotografa i pensieri


Jack Gallant e Shinji Nishimoto hanno realizzato un'apparecchiatura che permette di convertire in immagini l'attività cerebrale di una persona

Riprodurre le immagini approssimative di ciò a cui si sta pensando, o dei ricordi, è diventato una realtà grazie a un’apparecchiatura messa a punto da Jack Gallant e Shinji Nishimoto, due neurologi dell’Università di California.
Gli scienziati sono riusciti a convertire in immagini l’attività cerebrale di una persona rilevata grazie alla risonanza magnetica, attraverso un computer che collega determinati schemi di attività con figure specifiche. Ad ogni schema, corrisponde un’immagine particolare, che il computer rileva su uno schermo. Inizialmente le immagini erano fisse, ora gli scienziati sono riusciti a riprodurle anche in movimento.

FONTE: quotidiano.net

Nessun commento: