giovedì 24 ottobre 2013

Aids: curata da Hiv a 3 anni sta bene, esperti "non è fortuna"



A tre anni continua a non sviluppare l'Aids la bambina del Mississippi nata con il virus dell'Hiv e trattata con unamassiccia dose di farmaci antiretrovirali fino ai 18 mesi.  "Non e' un colpo di fortuna", ha assicurato la direttrice dello studio Deborah Persaud, virologa e esperta dell'Hiv nei bambini, "ma il risultato positivo di una terapia aggressiva e molto precoce, che potrebbe aver impedito al virus di prendere il controllo sulle cellule immunitarie della bambina". La storia della piccola paziente, la prima del mondo a sperimentare questo tipo di terapia, era gia' stata diffusa a marzo, quando aveva due anni e mezzo. A comunicare l'aggiornamento è il 'New England journal of medicine'.


La madre aveva dato alla luce la piccola senza sapere di essere affetta da Hiv. Al momento della nascita i medici avevano scoperto pero' che la bambina presentava alti livelli di infezione nel sangue e che quindi aveva contratto il virus dalla madre, mentre era ancora un feto. Gli esperti rimangono cauti nell'affermare che l'Hiv sia veramente scomparso dal sangue della piccola paziente e preferiscono parlare di "guarigione funzionale", cio¿ una remissione del virus a lungo termine e in assenza di trattamento. Per ora i medici non escludono, inoltre, che si possa trattare di un caso unico al mondo.

FONTE: affaritaliani.it

Nessun commento: