domenica 30 novembre 2014

È peggiorato il medico di Emergency contagiato da Ebola, febbre e vomito

(Ansa)

Il bollettino dello Spallanzani parla del 50enne siciliano: sottoposto da oggi al terzo trattamento sperimentale, presenta febbre, un esantema cutaneo e sonnolenza

E’ peggiorato dal pomeriggio di venerdì il medico di Emergency ricoverato allo Spallanzani. Secondo il bollettino medico diramato sabato «ha iniziato ad avere disturbi gastrointestinali importanti».

«Non ci sono emorragie ed è una nota positiva»
Il direttore scientifico del nosocomio, Giuseppe Ippolito, ha spiegato che le condizioni del paziente «sono peggiorate, ma questo non cambia sostanzialmente il quadro di attenzione, soprattutto perché la funzionalità renale si mantiene buona, e i parametri ematici sono stazionari, non ci sono emorragie ed è una nota positiva». Il medico siciliano presenta «febbre alta, nausea, vomito e diarrea. Le motivazioni di questo peggioramento - ha chiarito Ippolito - sono spiegabili sia con la malattia che con i trattamenti che fa. Il paziente è vigile e orientato, a tratti sonnolente». Il dottore presenta inoltre un esantema cutaneo diffuso.

Nuovo trattamento mai usato per Ebola
Il medico contagiato - fanno sapere dall’ospedale - ha appena iniziato il terzo trattamento sperimentale. Negli scorsi giorni aveva assunto un farmaco antivirale sul plasma di convalescente ed è stato aggiunto un farmaco che agisce anche sulla risposta immunitaria. Il nuovo farmaco non è mai stato utilizzato fino ad oggi su un paziente affetto da Ebola, ha detto all’Ansa il direttore scientifico, Giuseppe Ippolito. Il trattamento agisce sulla risposta immunitaria e ha un meccanismo finalizzato alla riduzione delle infiammazioni. Ad oggi era stato utilizzato in altre condizioni ma non in pazienti con Ebola.

FONTE: corriere.it

Nessun commento: