sabato 6 giugno 2015

La pila più potente è trenta volte più piccola

 
La microbatteria sviluppata all’Università dell’Illinois (da engineering.illinois.edu)
 
È in grado di immagazzinare energia mille volte più velocemente delle tecnologie attuali
 
È tanto piccola quanto potente la batteria sviluppata all’Illinois University di Urbana-Champaign. Di pochi millimetri, potrebbe alimentare un cellulare o riavviare un’auto in panne. E ricaricarsi in un batter d’occhio. Per realizzarla, i ricercatori hanno ridisegnato la microstruttura interna, inserendo un catodo a ricarica rapida e sviluppando un nuovo processo d’interazione con l’anodo corrispondente.
 
Ricarica rapida
 
Così sono riusciti a ottenere - sostengono - batterie trenta volte più piccole che possono immagazzinare energia mille volte più velocemente delle tecnologie attuali, e anche rilasciarla a una potenza trenta volte maggiore. Oltre all’elettronica di consumo, la nuova scoperta potrebbe favorire la miniaturizzazione e il miglior funzionamento di dispositivi medici, laser, sensori e tutto quanto richieda una fonte di alimentazione rapida. I ricercatori stanno ora lavorando per produrre la microbatteria a costi contenuti.
 
FONTE: Cristina Pellecchia (corriere.it)

Nessun commento: