giovedì 27 ottobre 2016

Scoperto il 'motore' molecolare delle allergie

Chinesina-1 (verde) trasporta granuli secretori che contengono istamina e altri fattori infiammatori alla periferia delle cellule lungo i microtubuli (rosso). (fonte: Munoz et al., 2016)

Potenziale bersaglio per nuovi farmaci contro shock anafilattico

Identificato il 'motore' molecolare delle allergie: si tratta della chinesina-1, una proteina che controlla il rilascio delle molecole infiammatorie dalle cellule del sistema immunitario chiamate mastociti. Descritta da un gruppo di ricerca francese su Journal of Cell Biology, in futuro potrebbe diventare il bersaglio di nuovi farmaci mirati alla prevenzione dello shock anafilattico.

Tutto comincia con l'arrivo dell'allergene

 
La chinesina-1 e' una proteina cruciale per l'innesco delle reazioni allergiche, come spiegano nello studio i ricercatori del Centro di ricerca sull'infiammazione del Consiglio nazionale delle ricerche francese (Cnrs) in collaborazione con l'Istituto nazionale della salute e della ricerca medica (Inserm) a Parigi. Tutto comincia con l'arrivo dell'allergene, che viene riconosciuto e legato dagli anticorpi (IgE) presenti nel sangue: questa 'cattura' risveglia immediatamente l'attenzione dei mastociti, che hanno il compito di lanciare delle vere e proprie 'bombe' fatte di istamina e molecole infiammatorie per distruggere il nemico. Queste potentissime 'armi' sono custodite dentro a vescicole interne ai mastociti: al momento del bisogno vengono 'agganciate' dalla proteina motrice chinesina-1 e vengono trasportate lungo dei microtubuli verso la membrana esterna della cellula, con cui si fondono per poi 'sganciare' il loro contenuto.

Come bloccare questo meccanismo?

 
Bloccare questo meccanismo e' possibile: per farlo basta manomettere il motore molecolare della chinesina-1, ad esempio staccandone un pezzo, la subunità proteica chiamata Kif5b. I ricercatori lo hanno fatto mettendo a punto dei topi geneticamente modificati e privati di Kif5b: gli animali si sono dimostrati molto meno reattivi agli allergeni responsabili di anafilassi, proprio perche' i loro mastociti non riuscivano a secernere molecole infiammatorie in modo efficiente a causa della chinesina difettosa che faticava a trasportare le vescicole.

FONTE: ansa.it

Nessun commento: