giovedì 9 febbraio 2017

Parte il tour per la salute del cuore, esami gratuiti in 30 città

Parte il tour per la salute del cuore, esami gratuiti in 30 città
In concomitanza con il Festival di Sanremo, fino all’11 febbraio la campagna di prevenzione cardiovascolare offre controlli e la possibilità di avere la card della Banca del Cuore. Nella settimana di San Valentino parte anche l’iniziativa Cardiologie Aperte

UNO SCREENING gratuito per la prevenzione cardiovascolare che i cittadini potranno fare nelle piazze grazie al Truck Tour Banca del Cuore che nei prossimi 8 mesi sarà presente nel cuore di 30 città italiane a partire da Sanremo, prima tappa del tour dove resterà fino a sabato 11 febbraio in concomitanza con il Festival della Canzone di Sanremo.  L’iniziativa rientra nell’ambito della Campagna nazionale di Prevenzione Cardiovascolare "Truck Tour Banca del Cuore" promossa dalla Fondazione per il Tuo cuore - Onlus dell’Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri e di Federsanità Anci.

Lo screening gratuito. Nei tre giorni di sosta previsti per ogni città i cittadini potranno effettuare gratuitamente uno screening di prevenzione cardiovascolare che include: elettrocardiogramma e screening aritmico, misurazione della pressione arteriosa, prelievo di una goccia di sangue dal dito per la valutazione di tutto il profilo lipidico (colesterolo totale, Hdl, Ldl, trigliceridi, glicemia, emoglobina glicata), della storia clinica e dei farmaci assunti.

Ogni cittadino riceverà, al termine della visita, la stampa del proprio elettrocardiogramma, dello screening metabolico, del proprio rischio cardiovascolare e un kit di 7 opuscoli realizzati da “Fondazione per il tuo cuore” sulla prevenzione cardiovascolare. “Il Truck Tour ci permette di andare direttamente a casa degli italiani, ovvero nelle piazze delle principali città, dove attivamente svolgeremo questo importante screening gratuito di prevenzione cardiovascolare, di portata finora mai realizzata nel nostro Paese” ha dichiarato Michele Gulizia, direttore di struttura complessa di Cardiologia presso l’Ospedale “Garibaldi-Nesima” di Catania e responsabile del Progetto di prevenzione nazionale Banca del Cuore.

FONTE: Irma D'Aria (repubblica.it) 

Nessun commento: